A. STA MEGLIO, NON C’E’ VITTORIA PIU’ BELLA!

Un volo di oltre quattro metri. Era iniziato da tre minuti il secondo tempo supplementare della finale di Coppa Italia dilettanti fra il Mestre e il Caldiero Terme, quando Raffaele Cacurio portava in vantaggio il team arancionero. Nel settore più caldo del tifo orange – occupato da circa 250 supporter – la gioia è incontenibile e nel gioioso tumulto, fra esultanze e abbracci, un giovane tifoso perde l’equilibrio cadendo dalla balaustra. Comprensibili gli attimi di paura e preoccupazione da parte di tutto il settore. Il ragazzo viene immediatamente soccorso dalla Croce Verde e dalle forze dell’ordine. I suoi amici non lo mollano un istante, mentre la partita viene vinta dai caldieresi al termine di un’interminabile serie di calci di rigore. Il giovane tifoso viene ricoverato all’ospedale di Bassano del Grappa in condizioni critiche: ha i polsi fratturati ma ciò che desta preoccupazione è il trauma cranico dovuto all’impatto col selciato, per questo i medici si riservano la prognosi.

Il giovane tifoso con il presidente del Mestre Stefano Serena

Ora A.R. per fortuna sta meglio ed è potuto tornare a casa e ieri sera ha ricevuto la visita del presidente del Mestre Stefano Serena che si è voluto sincerare personalmente delle condizioni del ragazzo e gli ha consegnato un pensiero da parte della sua squadra del cuore: la maglia ufficiale dell’AC Mestre con le firme di tutta la squadra. Alla società arancionera sono pervenuti anche gli auguri di pronta guarigione da parte del Caldiero Terme. Auguri ai quali si unisce la redazione di Mes3Sport Magazine. Forza A., ti aspettiamo presto al Baracca!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*